Leonardo cerca una connessione decente…

Grazie a Leo, che mi ha dato l’ispirazione per il racconto…e per chi vuole ascoltare la sua musica si colleghi al suo myspace… PIrassic: http://www.myspace.com/pirassic   Erano ore che Leonardo cercava una connessione decente. Davanti al suo MAC e con i tre cellulari buttati alla rinfusa sulla scrivania meditava come poterla trovare. Skype si illuminava di messaggi ai quali non avrebbe … Continua a leggere

Fugge la vita. E io l’aspetto seduta sui gradini di una chiesa

  Struscio i piedi contro foglie bagnate di fango e polvere e lascio che si attacchino alle suole. Le porterò con me per qualche centinaio di metri, per poi lasciarle al loro destino. Un rigagnolo di acqua scorre appena sotto al marciapiedi e io lo guardo, mentre cammino. Non ci sono pozze dove specchiarsi, solo pietre viscide. Non sento attrito … Continua a leggere

“L’odore della notizia”

“Un cronista riesce perfino a sentire l’odore della notizia…sì, perchè la notizia ha anche un “odore”. Carmen Lasorella, nel pomeriggio di oggi al Festival della Creatività ha detto proprio questa frase e, mentre la ascoltavo sono rimasta quasi “incollata” alle sue parole. Ha parlato per un quarto d’ora davanti ad una platea calamitata dalla sua voce,dalla ricchezza dei suoi pensieri, … Continua a leggere

Il mio pensiero

Ti verrà a cercare anche senza sapere dove si apposterà negli angoli bui per scovarti e vederti passare in silenzio ti starà vicino in quei giorni distanti troppo lontani da noi s’infilerà tra le parole del libro che leggi di notte e ti riporterà indietro con qualche dubbio chiuso in fretta e il rimpianto di non averci scommesso abbastanza Tornerà … Continua a leggere

Walter il Mago

  C’è sempre stato un Walter il Mago nei giorni che mi sono venuti incontro. Me lo sono trovato spesso di fronte, con il suo cappello abbastanza grande per tenerci dentro le illusioni fantastiche, i magici espedienti, i trucchi che ti fanno rimanere a bocca aperta. Con gli occhi sgranati, il fiato sospeso, con i brividi che se ne stanno … Continua a leggere

Estranei

      “Ciao, come stai?”. Domanda banale, di quelle che non vorresti mai sentire. Mi ricordo che guardai lei davanti a me e mi chiesi se il rimbecillito ero io.   “Che te ne frega come sto? Ti è interessato quando “giocando” mi hai lasciato? Quando ti sei scordata improvvisamente il mio numero di telefono per mesi e, come … Continua a leggere

VAGARE

  Passerò tutta la vita a Vagare. Lo so.   E’ già scritto nel mio destino, nel destino di quelli come me. he cercano la stabilità ma appena la trovano la rifuggono alla ricerca di nuovi orizzonti, di coloro che hanno bisogno di guardare sempre lontano ma hanno paura a incamminarsi. Che si perdono nei boschi umidi di pensieri, vivono dell’energia … Continua a leggere

La serata da ricordare

  Se oggi, all’improvviso, qualcuno mi chiedesse: “Qual è stato il più bel momento d’amore che ti hanno regalato?”. Risponderei senza dubbio: “Una serata al mare, a Castiglioncello. Era il 2002”. E questo sarebbe quello che avrei detto di getto, senza stare troppo a soppesare  il poi, quello che è stato, quello che è venuto dopo. Era il 2002 dicevo, … Continua a leggere

Il cavallo a dondolo

Ogni volta che mi trovo davanti un cavallo a dondolo un so resistere: bisogna che ci “sarga”. Sopra un cavallo a dondolo, alla fine, posso andare in’do’ mi pare.  Ah, ah, ah. Come gli è bello “cavarcare” sull’onde della fantasia e trovarsi in ogni parte dì mondo.  “Chi unnà ma’ fatto? Arzi la mano!”. Ah. Ah. Ah. C’è un vecchio … Continua a leggere

L’amore che non si confonde

        E’ forse un turbine di passione? Un ping pong di sobbalzi al cuore? E’ ardita malinconia bruciata da un bacio? Cos’è…? Sono quegli occhi che incrocio ogni giorno nei corridoi dell’anima? Che fanno zig zag nelle vene intasate dalla confusione? Che vanno e vengono come gli stati d’animo? Sì. Sì. Sì. L’amore sono quegli occhi. E … Continua a leggere